Qual è stata la riforma più importante del 2020?

Senza dubbio la recentissima riforma relativa alla legge sul Sovraindebitamento, riforma introdotta con la Legge 176/2020 a partire dal 24 dicembre 2020, che prevede una notevole semplificazione delle procedure di accesso per la imprese e per i consumatori.
La Legge sul Sovraindebitamento permette di ottenere l’esdebitazione, cioè la cancellazione dei propri debiti attraverso apposite procedure e con la riforma di dicembre sono state introdotte interessanti e rilevanti novità.
Nel nostro sito abbiamo pubblicato vari articoli in merito: https://www.girellistudiolegale.it/sovraindebitamento-legge-3-12/

Anche dal punto di vista penale sono state introdotte nuove disposizioni relative ai procedimenti innanzi la Corte d’Appello, oltre a disposizioni sulla sospensione del corso della prescrizione e dei termini di custodia cautelare.

Qual è stato il vostro caso più interessante del 2020?

Un caso importante e molto interessante del 2020, per quanto riguarda il settore civile, è stato l’ottenimento di un provvedimento autorizzativo all’accesso dei dati identificativi della madre biologica, emesso dal Tribunale per i Minorenni di Brescia. (https://www.girellistudiolegale.it/provvedimento-madre-biologica/), nonchè tutti i provvedimenti relativi all’apertura di PROCEDURE DA SOVRAINDEBITAMENTO, non solo presso il Tribunale di Brescia ma anche presso altri Tribunali (Milano, Treviso, Venezia e Bergamo); tali procedure ci hanno consentito di aiutare le famiglie e le piccole aziende in difficoltà economica far fronte ai loro debiti e a ripartire da zero.

Com’è stato influenzato il vostro lavoro dalla crisi Covid-19?

Nei mesi di marzo aprile e maggio siamo state costrette a chiudere lo studio in forza dei vari provvedimenti emessi dal Governo. Nonostante le restrizioni abbiamo cercato di essere comunque sempre presenti e disponibili per i nostri clienti, attraverso gli strumenti digitali, che ci hanno permesso di poter fissare gli appuntamenti e di poter depositare gli atti presso i Tribunali.
L’aspetto che più ci è mancato è stato il contatto diretto con i clienti attraverso gli appuntamenti in studio, poiché riteniamo che sia di fondamentale importanza creare con i nostri assistiti un rapporto di fiducia e di empatia, che uno schermo del computer non è in grado di creare.
Anche dopo il ritorno in ufficio il nostro lavoro non è più stato come prima: tutto il 2020 ha subito un rallentamento generale, ma, nonostante le difficoltà, siamo riuscite ad adeguarci e continuiamo ad essere sempre presenti e disponibili per i nostri clienti.

Che visione avete per il 2021?

Il 2020 ha fatto emergere molte situazioni di difficoltà economica e, nonostante gli aiuti e gli incentivi dello Stato, tante realtà sono andate in crisi. Tale situazione di grave crisi economica, che ha colpito molti settori, non troverà una pronta soluzione nemmeno per il 2021.
Con la nostra esperienza e la nostra professionalità confidiamo di poter dare uno spiraglio di luce alle persone in difficoltà economica con l’applicazione della legge sul sovraindebitamento.
Il nostro studio, infatti, da anni si occupa della materia e abbiamo aiutato tante piccole realtà nel 2020 e prevediamo, pertanto, di continuare per tutto il 2021, cercando di salvaguardare concretamente i nostri clienti.

Lascia un commento