Per il reato di stalking hai tempo sei mesi dal fatto per poter presentare la denuncia contro il tuo aggressore. Fino a quando non e’ proposta querela per il reato di STALKING, la persona offesa puo’ esporre i fatti all’autorita’ di pubblica sicurezza avanzando richiesta al questore di ammonimento nei confronti dell’autore della condotta. Il questore, assunte le necessario informazioni e sentite le persone informate dei fatti, ove ritenga fondata l’istanza, ammonisce oralmente il soggetto nei cui confronti e’ stato richiesto il provvedimento, invitandolo a tenere una condotta conforme alla legge. Il soggetto ammonito, se persevera, rischia anche un aumento di pena.
 

ESISTE ANCHE LO STALKING CONDOMINIALE…

 
Lo stalking condominiale è quel reato commesso da chi pone in essere comportamenti molesti e persecutori nei confronti dei vicini di casa, tanto da ingenerare in loro un grave e perdurante stato di ansia, frustrazione e paura per sé o per i propri familiari e da costringerli a cambiare le proprie abitudini di vita.

Sebbene il termine stalking venga comunemente associato a comportamenti inerenti la sfera affettiva degli individui, le statistiche rilevano invece che una buona percentuale di ipotesi di atti persecutori si realizza nel condominio, dove gli animi esacerbati da rancori pregressi o le innumerevoli incomprensioni e intolleranze nei rapporti di vicinato si traducono e trasmodano spesso in condotte penalmente rilevanti.

 
CHIAMACI PER SAPERNE DI PIU’ E FISSARE EVENTUALMENTE UN APPUNTAMENTO.
 
STUDIO LEGALE GIRELLI
 
via Lattanzio Gambara 42
(vicinanze Palagiustizia)
25122 – Brescia
 
CONTATTI
 
Tel. 030.6378729
Cell. 331.7962798
Fax. 030.2053347
www.girellistudiolegale.it
Stalking

Stalking

Lascia un commento