Pubblichiamo un articolo presentato sulle pagine del BresciaOggi che racconta di un importante provvedimento in ambito di sovra-indebitamento che ha visto protagonista un imprenditore bresciano che non poteva più far fronte ai propri debiti. L’avvocato Laura Girelli, insieme ad altri professionisti dello Studio Pagano and Partners hanno fatto in modo che i giudici annullassero oltre il 90% dei 180 mila euro di debito dell’imprenditore della Bassa, appellandosi alla legge salva-suicidi. Il tribunale ha infatti deciso di interrompere ogni procedura esecutiva (compreso il pignoramento del quinto dello stipendio) stabilendo l’obbligo dell’uomo di versare 300 euro mensili ai creditori per tutta la durata della procedura. Il caso, diventato uno dei simboli dell’applicazione della legge “salva-suicidi”, è presente anche nelle pagine del libro “Sovraindebitamento, Legge 3/12 e casi pratici”, scritto proprio dall’avvocato Girelli insieme all’avv. Monica Pagano e al”avv. Matteo Marini. Libro divenuto in fretta un punto di riferimento per chi, come l’imprenditore bresciano protagonista dell’articolo, si è trovato impossibilitato a far fronte ai propri debiti.

Lascia un commento